Home \ Pio Bigo (Druento, 1924 - Piossasco, 2013)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Pio Bigo (Druento, 1924 - Piossasco, 2013)

Operaio e antifascista, partecipa alla lotta di Liberazione in Val di Viù e viene arrestato e deportato. Nell'aprile 1945 viene liberato dopo aver vissuto l'esperienza di sette lager. Esemplare il suo impegno nella trasmissione della memoria nelle scuole come nei viaggi di istruzione ai campi.


Nascita: 28 Marzo 1924

Morte: 28 Settembre 2013

  • Indice
  • Categorie
  • partigiano
  • operaio
  • 1. Biografia

    Pio Bigo nasce il 28 marzo 1924 a Druento, in  provincia di Torino.  Lavora come operaio meccanico e, dopo l'8 settembre 1943, partecipa alla lotta partigiana in Val di Viù. Per la sua opposizione al regime fascista, il 9 marzo 1944 è arrestato dalle SS e dai fascisti della X Mas e portato a Lanzo; è quindi trasferito al carcere Le Nuove di Torino, quindi alla caserma Cavalli di Bergamo. Infine, il 16 marzo 1944 è deportato a Mauthausen come "prigioniero per motivi di sicurezza". Viene quindi trasferito al sottocampo di Gusen, verso la fine d'aprile 1944 al lager di Linz, poi ancora a Mauthausen, poi ad Auschwitz e in seguito a Monowitz. Nel gennaio del 1945 i tedeschi in ritirata evacuano il campo e concentrano i deportati nel sottocampo di Gleiwitz. Nella notte tra il 25 e il 26 gennaio del 1945 è trasferito a Buchenwald, classificato come "prigioniero politico". Viene liberato dall'esercito americano l'11 aprile 1945.

    Il suo impegno attivo in seno all'Associazione nazionale ex deportati per tramandare la memoria della deportazione alle nuove generazioni è stato forte e generoso. Nel corso della sua vita, Pio Bigo è stato intervistato in diverse occasioni e ha portato la propria testimonianza in molte occasioni nelle scuole e accompagnando gli studenti nei viaggi ai campi di sterminio.

    2. Iniziative in ricordo di Pio Bigo

    Giovedì 23 gennaio 2014, in occasione delle iniziative dedicate al Giorno della Memoria, il Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà, l’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea Giorgio Agosti e l’Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza, hanno voluto organizzare un incontro dedicato alla figura di Pio Bigo, deportato politico recentemente scomparso. In quell'occasione è stato proiettato il documentario Pio Bigo: sopravvissuto a sette lager, realizzato a partire dai fondi archivistici depositati presso l’Istoreto e grazie al sostegno del Consiglio Regionale del Piemonte.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà