Home \ Lapide dedicata a Cravero Giuseppe, Cravero Marco, Davicino Lorenzo, Gallo Giovanni
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Cravero Giuseppe, Cravero Marco, Davicino Lorenzo, Gallo Giovanni

Lapide dedicata a Giuseppe Cravero, Marco Cravero, Lorenzo Davicino, Giovanni Gallo, collocata in corso Unione Sovietica, cippo presso il ponte sul Sangone.


Lat: 45.00971264381984 Long: 7.620317772025373

Realizzazione: Settembre 1945 - Ottobre 1946
Collocazione della lapide

Restauro: 2011
Intervento conservativo a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Cravero Giuseppe (1924 - 1944), Cravero Marco (1918 - 1944), Davicino Lorenzo (1923 - 1944), Gallo Giovanni (1925 - 1944)

"Giuseppe Cravero era nato il 7 maggio 1924 ed era residente a Borgaretto, frazione di Beinasco, con il fratello Marco, nato il 10 aprile 1918. Lorenzo Davicino era nato il 6 giugno 1923, residente a Nichelino, operaio presso la Fiat Autocentro; è menzionato anche nella lapide collettiva collocata nello stabilimento, ma non in quella cittadina del comune di Nichelino. Giovanni Gallo era nato il 16 giugno 1925, anch’egli, come i Cravero, residente a Borgaretto.

Partigiani della divisione autonoma De Vitis, “verso le ore 17 del giorno 8 luglio 1944, mentre si recavano in Torino, stando sopra un autocarro, proveniente da Stupinigi, appena oltrepassato il ponte sul torrente Sangone, già in territorio di Torino, l’autoveicolo veniva fatto fermare da elementi vestiti in tuta, che si suppone appartenessero alla formazione UPI, ivi appostati, indi facevano scendere gli occupanti e constatando che […] erano armati di pistola li passavano sull’istante per le armi”. Poco prima di essere uccisi, i quattro giovani avevano ferito un sottufficiale fascista in una disperata reazione.

Sui cadaveri abbandonati in strada venne apposto il cartello:”Ribelli trovati in possesso di armi”.

Asct, 1947 - IX 6, Gabinetto del Sindaco, c. 645, f. 8, informativa Vigili urbani, sezione Mirafiori, 27.5.46

Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

Ast, Sezione Corte, Fondo Sandretti, b. 19, informativa Gnr, 8.7.1944 e informativa 14.7.1944" (1)

Note

(1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, pp. 84 - 85

  • Bibliografia
  • Sitografia
  • Fonti Archivistiche
  • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
  • Asct, Archivio storico della Città di Torino
  • Ast, Archivio di Stato di Torino
  • Ente Responsabile
  • Istoreto
  • MuseoTorino
  • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà