Home \ Stabilimento Gruppo Bodino ex Società Industria Stagnole
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Stabilimento Gruppo Bodino ex Società Industria Stagnole

Lo stabilimento, edificato nel 1920, costituisce un esempio di architettura industriale del primo Novecento.


VIA GIOVANNI PACINI 41

Costruzione: 1920

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • fabbrica
    • Tag
  • bombardamenti
  • trasform
  • Nel 1920, sul sito in parte occupato dalla fabbrica della Società Termoelettrica Stassano, azienda costretta a chiudere lo stabilimento per la decisione della città di Torino di aprire il tracciato di via Bologna e il cui fondatore è stato un precursore nella sperimentazione dei forni elettrici per la produzione di ghisa e acciaio, la Società Anonima Industria Stagnole di Cavalchini Gribaudi & C. affida la progettazione di uno stabilimento all’ing. Giuseppe Momo. L’ingegnere autore, tra l’altro, del palazzo della Società Anonima Edile Torinese di piazza Solferino angolo via Santa Teresa, di alcuni isolati della nuova via Roma tra cui la sistemazione di piazza CLN, dell’Educatorio della Divina Provvidenza di corso Trento e di moltissime altre opere a Torino e a Roma. Lo stabilimento di via Bologna comprende una palazzina uffici all’angolo con via Pacini e un capannone con copertura a shed nel lato su via Bologna, ed è giunto a noi sostanzialmente invariato dal punto di vista architettonico. L’azienda prosegue la sua attività fino agli anni Settanta. Subentra poi il Gruppo Bodino, società che si occupa di architettura, di engineering e di allestimenti temporanei e permanenti che via via espande il proprio insediamento occupando gli spazi adiacenti di via Pacini e via Quittengo, lasciati liberi da altre aziende.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Progetti edilizi, 1920, n. 142.
    • ASCT, Progetti edilizi, 1924, n. 517.
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 1580, cart. 33, fasc. 3, n. ord. 2
    • Ente Responsabile
    • Officina della Memoria