Home \ Tombe a inumazione in corso Valdocco
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Tombe a inumazione in corso Valdocco

La notizia del rinvenimento di due tombe a inumazione, una integra e una sconvolta, fuori dalle mura occidentali della città conferma l’esistenza in quella zona di un’area di necropoli.


Lat: 45.076091 Long: 7.674221

Costruzione: 180 - 210
fine II - inizio III secolo

Ritrovamento: 1895

  • Indice
  • Tag
  • carta archeologica
  • Nel 1895, durante i lavori di costruzione di casa Molines, all’angolo tra corso Valdocco e via del Carmine, furono rinvenute due tombe a inumazione, una integra e una sconvolta. La sepoltura ancora intatta aveva il fondo formato da quattro tegoloni e in tegole erano anche i fianchi e il coperchio. Il defunto, un uomo alto poco meno di un metro e settanta, era stato sistemato con la testa volta a ovest, leggermente reclinata e appoggiata sulla mano destra. A destra del capo si trovava un vasetto in ceramica su cui era graffito il nome AVITI.

    Nella terra smossa tra le due tombe vennero raccolti alcuni oggetti tra cui una moneta di Commodo (180-192 d.C.), che indica come almeno una delle due sepolture debba essere posteriore all’inizio del regno di Commodo.

     

    • Bibliografia
    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino
    • Soprintendenza per i Beni Archeologici del Piemonte e del Museo Antichità Egizie