Home \ Totem della Pace
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Totem della Pace

Monumento realizzato su disegno di Mario Molinari dedicato alla pace, ai diritti umani, alla fratellanza fra i popoli, installato in prossimità del Parco della Pellerina nel maggio 2011.


Lat: 45.084954 Long: 7.649614

Inaugurazione: 04 Maggio 2011

  • Indice
  • Categorie
  • monumento
    • Tag
  • Pace
  • 1. Il totem

    La Fondazione Mediterraneo - con il Comune di Torino e la Provincia di Torino - ha realizzato l’opera monumentale dello scultore Mario Molinari in occasione del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia.

    In occasione della visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il 4 maggio 2011, si è svolta, tra corso Lecce e corso regina Margherita, la cerimonia di inaugurazione dell’opera “Totem della Pace Tricolore” delo scultore Mario Molinari. In questa occasione è stato passato il “testimone” dal Regno del Marocco alla Città di Torino. Il Marocco, infatti, era stato l'ultimo Paese ad ospitare il Totem della Pace. Altre città del mondo hanno realizzato lo stesso monumento (cambiano, chiaramente, i colori della vela / bandiera) e altre lo realizzeranno in futuro (1).

    Il progetto culturale Totem della Pace" è realizzato da Michele Capasso, che da anni si adopera per la costruzione del dialogo quale strumento per la mediazione dei conflitti combinando l'esperienza internazionale di programmazione e progettazione sociale e interculturale con quella di architetto e ingegnere.

    Il totem di Torino, posto in prossimità del Parco della Pellerina e incorniciato da alberi e prato, è­ alto 15 metri e costituisce il più grande monumento Tricolore in Italia (2).

    2. Molinari

    Mario Molinari nasce a Coazze (Torino) il 9 Marzo 1930. Lavora come direttore della cartiera Sertorio a Coazze per poi divenire sucltore dopo aver frequentato le lezioni di disegno di Raffaele Pontecorvo (1913-1983). Il vasto percorso artistico lo vede, a partire dagli anni Sessanta tra i protagonisti e fondatori del gruppo “Surfanta” di matrice surrealista. Negli anni successivi espone in gallerie e musei e poi concepisce i primi interventi scenografici all’aperto, aspetto che caratterizzerà la sua produzione più nota.

    Alcune delle sue opere monumentali permanenti si trovano, per esempio, prresso la Chiesa del Frais (Chiomonte), in piazza Garambois (Oulx), al porto di Brugge (Belgio), presso l'Ospedale Mauriziano (Torino), nei parchi d’Abruzzo, del Cilento, del Vesuvio.

    A Chieri presso l'Imbiancheria del Vajro, nel settembre 2002, è stata dedicata a Molinari una retrospettiva promossa dalla Regione Piemonte e organizzata dall'Associazione Piemontese Arte a cura di Guido Curto.

    In via Saluzzo 56 è l'appartamento dove visse l'artista Mario Molinari con la moglie e i due figli. Sull'edificio è stata apposta, l'8 marzo 2012, una targa commemorativa.

    La Commissione Comunale per la Toponomastica, nella seduta del 19 marzo 2013, ha assunto la decisione di proporre l’intitolazione della sala polifunzionale ubicata presso locali comunali, sita in Via Cesare Lombroso 4, Circoscrizione 8, a "Mario Molinari" (3).

    Note

    (1) http://www.maisondesalliances.org/totemdellapace/index.php?option=com_content&view=article&id=3&Itemid=54&lang=it

    (2) http://www.unesco.it/cni/index.php/archivio-news/204-a-torino-il-qtotem-della-pace-tricoloreq

    (3) http://www.comune.torino.it/giunta_comune/intracom/htdocs/2013/2013_01758.pdf

    • Sitografia
    • Fototeca