Home \ Il "Colbert" Giovanni Battista Truchi
Scheda: Tema - Tipo: Economia e industria

Il "Colbert" Giovanni Battista Truchi

Nessuna Immagine

In economia fu fondamentale l’apporto dato al duca Carlo Emanuele II dal suo ministro Truchi.


Periodo di riferimento: XVII secolo

  • Indice
  • Tag
  • sala 1680
  • L’economia fu uno dei settori in cui la politica di Carlo Emanuele II ebbe maggior efficacia, anche grazie al fondamentale appoggio del ministro Giovanni Battista Truchi (1617-98) poi detto il «Colbert piemontese» dal ministro di Luigi XIV. Il bilancio venne risanato, si diede impulso al commercio e alle attività imprenditoriali, fu condotta una ferma politica «mercantilista» per favorire i prodotti nazionali e ostacolare le importazioni, specie dei beni di lusso, imponendo elevate tasse a chi introduceva beni lavorati nei domini di casa Savoia e a chi esportava materie prime, mentre erano agevolati l’ingresso di materiali grezzi o semilavorati e l’esportazione di prodotti finiti.

    Se il comparto trainante era quello della seta, numerose altre manifatture fiorirono in Piemonte e venne intensificato lo sfruttamento delle non molte risorse del territorio e del sottosuolo trasformandole, per quanto possibile, in uno strumento di sviluppo.

    Se le manifatture erano soprattutto lontane dalla capitale,  erano torinesi la maggior parte degli imprenditori e finanzieri che promossero queste attività e vi si arricchirono.

    • Bibliografia