Home \ Poligono di tiro del Martinetto
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Poligono di tiro del Martinetto

Tristemente noto come luogo di fucilazione dei partigiani durante la Seconda guerra mondiale, il Martinetto è stato per 60 anni, dal 1883 al 1943, sede e poligono della Società di Tiro a Segno Nazionale di Torino.


Lat: 45.084414850876996 Long: 7.653704881668091

Costruzione: 1883

Dismissione: 1943

  • Indice

Nel 1884 nasce la Società di Tiro a Segno Nazionale di Torino, in ottemperanza alla legge n. 883 del 2 luglio 1882 che prevedeva appunto la formazione del Tiro a Segno Nazionale, e che imponeva che ogni capoluogo di provincia avesse la propria sezione. Lo Statuto della nuova Società denota esigenze militari e patriottiche, completamente diverse rispetto alla precedente: «Diffondere quanto più possibile l’istruzione del Tiro a Segno colle armi da guerra, di mantenere nei militari in congedo la pratica acquistata, e di preparare la gioventù al servizio militare» (ASCT, Collezione Simeom, C 5661).

Il nuovo impianto si trova nella periferia della città, al Martinetto, in fondo a via San Donato. Si tratta di un tiro a segno a uso promiscuo, civile e militare, «largo metri 42,50, lungo metri 400, e quindi adatto alle esercitazioni fino alla distanza di 400 metri» (ASCT, Collezione Simeom, C 5661).
Vi si tengono annualmente manifestazioni e gare di tiro nazionali e internazionali, per le quali le gare vengono impiegati sia il poligono civile, sia quello militare, opportunamente predisposto. Con la legge del 1934 sull’avocazione dei campi di tiro da parte dello Stato, iniziano le pratiche per l’alienazione dell’area, interrotte dalla guerra. Dopo l’8 settembre 1943 viene scelto dalla Repubblica sociale come luogo dell’esecuzione delle sentenze capitali: 59 partigiani e resistenti vi trovarono la morte sotto i colpi del plotone di esecuzione.

 

Note

Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:

POLIGONO DEL MARTINETTO
Corso Svizzera, Corso Appio Claudio, Via Gardoncini

Monumento e giardino pubblico in memoria dei Martiri del Martinetto.
Monumento di valore storico con relativa area di pertinenza costituente integrazione ambientale. Nella seconda metà del Novecento sistemazione come monumento storico per conto della Città di Torino.
Tavola: 32

  • Bibliografia
  • Sitografia
  • Fonti Archivistiche
  • ASCT, Collezione Simeom, C 5661
  • Fototeca