Home \ Birrificio Boringhieri & C.
Scheda: Soggetto - Tipo: Impresa

Birrificio Boringhieri & C.

Nessuna Immagine

Birrificio fondato nel 1876. Sorge in corso Vittorio Emanuele II, in corrispondenza dell’attuale piazza Adriano. Lo stabilimento, oggi abbattuto, cessa la sua attività nella seconda metà degli anni Cinquanta.


Fondazione: 1876

Attività: 1928
Ampliamento stabilimento

Fine/Cessazione: 1955
circa

  • Indice
  • Categorie
  • industria
  • Fondato nel 1876 da Andrea Boringhieri, è l’ultimo dei birrifici cittadini. Lo stabilimento, che sorge in corso Vittorio Emanuele II, in Borgo San Paolo a poca distanza dal mattatoio, è circondato da ampi giardini ed è dotato di una sala di degustazione dove. “soprattutto d’estate, la birra viene servita in spumeggianti calici” (1). Premiata con la medaglia d’oro all’Esposizione Italiana di Torino del 1884 e con il Diploma di gran premio all’Esposizione Internazionale di Torino del 1911, l’azienda, che nel 1928 produce circa 30.000 ettolitri di birra annui, costruisce verso la fine degli anni Venti un reparto Malteria all’interno dello stabilimento. Questa nuova unità produttiva, destinata a svolgere le operazioni di maltatura dell’orzo, rende possibile l’affrancamento dall’importazione di malto estero e la creazione, in piena linea con la politica autarchica promossa dal fascismo, di “una birra prettamente italiana”. Uscito indenne dal secondo conflitto mondiale, lo stabilimento resta in funzione fino alla metà degli anni Cinquanta, quando l’azienda chiude i battenti e l’edificio viene abbattuto. Sul sito dell’edificio, sorge attualmente un esercizio commerciale.

    Note

    1. Gino Gastaldi, Boringhieri & C., in «Torino: rivista mensile municipale», VIII, n. 5, maggio 1928, p. 312.

    • Bibliografia
    • Ente Responsabile
    • ISMEL