Home \ Lapide dedicata a Dario Edoardo Deangeli (1924 - 1945)
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Dario Edoardo Deangeli (1924 - 1945)

La lapide è dedicata a Dario Edoardo Deangeli, nato a Torino il 30 marzo 1924, abitante in via III Gennaio 3 (oggi via Buozzi), partigiano nelle Sap del 2° settore cittadino col nome di battaglia Mirko.


CORSO VITTORIO EMANUELE II 50

Realizzazione: Settembre 1945 - Ottobre 1946
Collocazione della lapide

Restauro: 2011
Intervento conservativo a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

  • Indice
  • Categorie
  • lapide
    • Tag
  • lapidi resistenza
  • Deangeli Dario Edoardo 4. 2. 1945

    "Nato a Torino il 30 marzo 1924, abitante in via III Gennaio 3 (oggi via Buozzi), partigiano nelle Sap del 2° settore cittadino col nome di battaglia Mirko. Dopo l’8 settembre 1943 con il padre Riccardo, capitano degli Alpini, entrò a far parte dei primi nuclei armati in montagna. Nei primi mesi del 1944, in seguito all’arresto dei suoi genitori ed alla loro deportazione in Germania, si trasferì in Liguria dove compì diverse azioni di sabotaggio. Ritornato a Torino, passò con le forze della Resistenza che operavano alla Ferriere Piemontesi e qui conobbe Ilio Baroni.

    Il 4 febbraio 1945, verso le 16.15, durante l’intervallo tra il primo e il secondo tempo del film “Destino tragico” proiettato al cinema Corso, egli venne casualmente visto e riconosciuto da un caporale della Folgore, che lo fermò con l’aiuto di due appartenenti alla Brigata nera. Dopo una breve colluttazione il giovane riuscì a fuggire, ma fu raggiunto da alcuni colpi e morì sui binari del tram, in corso Vittorio Emanuele.

    Il padre Riccardo era morto pochi giorni prima, il 21 gennaio 1945, nel campo di concentramento di Mauthausen; la madre Ines riuscì, invece, a sopravvivere e a tornare dalla deportazione.

    Asct, scheda anagrafica

    Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

    “La Fiaccola Ardente”, 2, n. 11, novembre 1946, p. 3

    Ast, Sezioni riunite, Corte d’Assise Sezione Speciale, Collaborazionisti, 1947, b. 297, f. Cerni, verbale dell'interrogatorio di Chiara Beccaria, 9.1.1946;

    Aimlt, Registro autopsie, 1945, vol. 36, n. 6879

    La Stampa, 4.2.1945 "(1)

    Note

    (1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, p. 106 - 107

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Asct, Archivio Storico della Città di Torino
    • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea
    • Ast, Archivio di Stato di Torino
    • Aimlt, Archivio dell’Istituto di Medicina Legale di Torino