Home \ La torbiera di Trana
Scheda: Luogo - Tipo: Geosito

La torbiera di Trana

La torbiera di Trana formatasi per colmamento di antichi laghi glaciali contiene resti fossili e manufatti dell’età del Bronzo.


Lat: 45.0442 Long: 7.4028

Notizie dal: 1999a.C.
TAPPA III – da 700 MILA a 10 MILA ANNI

  • Indice
  • Tag
  • mostra prima della città
  • L’ampio settore pianeggiante a nordovest di Trana è ospitato all’interno di una depressione chiusa (360 metri sul livello del mare) in cui si trovano un’antica torbiera, i laghi di Avigliana ed un’antica zona paludosa detta dei Mareschi. Nel sottosuolo di quest’area sono stati rinvenuti resti vegetali fossili che hanno consentito di collocare i sedimenti torbosi più profondi all’interno di un intervallo che va da 15mila a 10mila anni fa (Giovanni Charrier, Luigi Peretti, 1973).
    Durante il passato storico, nella bassa Valle di Susa furono diverse le località in cui vennero sfruttati i depositi torbosi: tra queste, le torbiere di Avigliana e di Trana che furono soggette ad attività estrattiva a cielo aperto fino alla fine del 1800, per commercializzare materiale per riscaldamento. Durante l’attività estrattiva, in corrispondenza alla torbiera fu rinvenuta un’interessante fauna di mammiferi fossili, riferibile, almeno in parte all’età del bronzo. Nelle torbiera sono stati pure trovati manufatti di pietra, strumenti di bronzo, pagaie e manufatti in legno, pali lavorati, olle, lucerne. Inoltre, ossa animali (selvatici quali: Bos Primigenius, Cervus Elaphus, Cervus Capreolus, Sus Scrofa Ferus, e domestici: Bos Taurus, Equus Caballus, Canis Familiaris…) e anche uno scheletro umano, attribuibile all’età del bronzo (Sacco). I reperti animali ritrovati presentano evidenti segni di rottura e di taglio, che indicano un’attività di macellazione da parte dell’uomo (Federico Bogino, 1897).

    Note

    Federico Bogino, I mammiferi fossili della Torbiera di Trana, in «Bollettino Società geologica Italiana», n. 16, 1897.

    Giovanni Charrier, Luigi Peretti, Ricerche sull'evoluzione del clima e dell'ambiente durante il Quaternario nel settore delle Alpi occidentali italiane. III. Primo reperto di polline fossile entro formazioni würmiane e prewürmiane dell’Anfiteatro Morenico di Rivoli-Avigliana (Provincia di Torino), in «Bollettino Istituto Orto Botanico Università di Torino», n. 18, 1972, pp. 179-194.

    • Bibliografia
    • Ente Responsabile
    • Mostra Torino: storia di una città
    • Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli studi di Torino