Home \ Istituto di Arti e Mestieri
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Istituto di Arti e Mestieri

Lat: 45.07175647277657 Long: 7.641699314117432

Costruzione: 1935

Bombardamento: 20 Novembre 1942

  • Indice
  • Categorie
  • scuola
  • bombardamento
    • Tag
  • bombardamenti
  • Bombardamenti

    Durante il secondo conflitto mondiale, l'istituto Arti e Mestieri fu colpito dall'incursione aerea del 20 novembre 1942. Soffio di bomba dirompente causò il distacco parziale della copertura del tetto, danni alle solette e ai muri divisori, schiantamento e distruzione di infissi. La scheda di censimento dei danni di guerra datata 22 febbraio 1945 segnalava completate le opere di ripristino.

    Nello stesso isolato, avevano sede varie attività commerciali e laboratori che risultarono sinistrati in modo definito come lieve. Al civico 40 di via Amos Maramotti, la società anonima Pelnova, produzione valigerie eun'industria di lavorazione vetro pelletterie in genere; in via Frejus 104 bis, un laboratorio di verniciatura a fuoco; in corso Trapani 49. Diversa sorte occorse al magazzino di droghe e coloniali, di dodici locali, in via Frejus 106, che fu quasi totalmente distrutto e poi abbattuto.

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    ISTITUTO DI ARTI E MESTIERI
    Corso Trapani 25, Via Bardonecchia

    Edificio per l'istruzione destinato a scuola media, magistrale e tecnica.
    Segnalazione di edificio di significato documentario.
    Edificio costruito nel 1935 su progetto dell'arch. Napione per conto dei Fratelli delle Scuole Cristiane con destinazione originaria a scuola elementare alla quale si sono aggiunte successivamente quelle di avviamento e le specializzazioni in - falegnameria e meccanica.
    Tavola: 39

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 1396, cart. 29, fasc. 24, n. ord. 22
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà