Home \ Farmacia della Rocca
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Farmacia della Rocca

Nell'omonima via, la farmacia, presente nel Borgo Nuovo ottocentesco della città dal 1857, è caratterizzata da una devanture neoclassica di notevole importanza decorativa e arredi interni d'epoca.


VIA DELLA ROCCA 22/B

Progetto: 1857

Progetto: 1881

  • Indice
  • Categorie
  • farmacia
    • Tag
  • Locali storici
  • 1. Cenni storici

    Fonti archivistiche testimoniano l’esistenza della farmacia nel Borgo Nuovo fin dal 1857. Il suo portale in marmo bianco dal disegno neoclassico infatti è uguale al progetto conservato in Archivio Storico della Città datato 1857, della farmacia Ceresole. All’aspetto attuale della devanture si giunge attraverso due successive varianti: nel 1875, con l’aggiunta dell’architrave, e nel 1881 con il completamento dell’insegna; a quest’ultima data si può supporre inoltre il suo spostamento nell’attuale sede per iniziativa del farmacista Francesco Boniscontro (1).

    2. Arredo esterno

    Devanture a tipologia di portale neoclassico in marmo bianco: l’architrave è sorretto da doppie lesene di gusto eclettico con colonnine binate su basamento; il motivo decorativo sul coronamento è formato da un vaso con due serpenti al centro di due volute fogliate e attestate. Conserva il serramento originale con portale in legno di noce e di chiusure interne alla bussola.

    3. Arredo interno

    Il locale si compone di una sala vendita arredata  con mobili originale, di una piccola sala prolungamento della precedente e, sul retro, il  laboratorio e un piccolo magazzino.

    L'arredo interno in noce intagliato, di metà Ottocento, costituisce, con il bancone con il lungo piano di marmo bianco, un elemento di pregio. La scaffalatura a doppia altezza con ampie vetrine scorrevoli e ripiani a giorno  è scandita da colonnine con capitelli a foglia. I mobili sono rifiniti alla sommità da una cornice sostenuta da mensole su cui sono appoggiati una serie di vasi ceramici decorati , mentre in corrispondenza della scaffalatura centrale è collocato un orologio entro cornice tonda sempre in noce.

    Tra le suppellettili sono conservate anche bilance e vetrerie degli anni Venti del Novecento.

    Note

    (1) A.S.C.T., Progetti di negozi, 1851-1899, cartella n. 4, disegno n. 65, Torino, 30 dicembre 1881.

    • Bibliografia
    • Fonti Archivistiche
    • Legge Regionale 4 marzo 1995/n. 34 “Tutela e valorizzazione dei locali storici” catalogo Guarini Piemonte, presso CSI Piemonte, G.Auneddu, M.L.Laureati,A.Costantino, scheda n. R0082025 e Allegati
    • Fototeca

    Itinerari correlati

    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino, 2017