Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Conterno, cereria

Antica cereria, specializzata nella produzione rigorosamente artigianale di cere per i mobili, candele per ogni occasione, incensi, oli essenziali e detergenti per ogni esigenza.


PIAZZA SOLFERINO 3

Notizie dal: 1795

Indice

Categorie

  • negozio | bottega

Tag

  • Locali storici

Cenni storici

Dal 1795 la cereria – la più antica di Torino – fondata da un certo Belmondo con annesso laboratorio negli infernotti,  produceva ogni anno cinquecento rubbi di cera (cinquanta quintali), candele, lucido per i banchi da chiesa, stoppini da illuminazione, prodotti cosmetici e dentari derivati dalla cera. Nel 1865 la fabbrica venne trasferita in via Montebello e pochi anni dopo Luigi Conterno rilevava tutto, dando impulso e modernizzando l’attività con nuove rivendite in diverse zone della città e dotando l’opificio di macchinari innovativi. Grazie alla qualità dei suoi prodotti, nel 1878 diventa Fornitore ufficiale della Real Casa e nel 1898 vince la medaglia d’oro all’Esposizione di Torino di Arte Sacra. Il nuovo secolo porta cambiamenti nella titolarità di fabbrica e negozio che passa nel 1910 a Luigi Bongiovanni e, nel 1928, al  genero Vittorio Giuganino. Nel 1968 la bottega di piazza Solferino viene ceduta a Giuseppina Colenghi, titolare dell’omonimo saponificio a San Mauro, che mantiene l’antica denominazione e il negozio, aggiungendo ai prodotti in cera un’importante gamma di detergenti per la casa e la biancheria.

Negli ultimi decenni la fabbrica ha cambiato sede diverse volte mentre il negozio è sempre lì, con l’insegna dorata in campo scuro dell’antica ditta Conterno, sormontata dallo stemma sabaudo, con l'ingresso e la vetrina di legno e vetro; è ancor'oggi, in città, un punto di riferimento per una produzione di alta qualità.

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino, 2017