Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

I Murazzi e la musica

Nessuna Immagine

I Murazzi sul Po rappresentano da decenni uno dei principali luoghi di svago e di ritrovo giovanile. Apericene, cene, cocktail e locali musicali: tutto a due passi dalla splendida Piazza Vittorio Veneto a Torino.

In particolare, fra gli anni '90 e 2000 molti clubs aprirono lungo i Murazzi, tra questi possiamo ricordare il "The Beach", Giancarlo, il Puddhu Bar, il Magazzino sul Po e il Dottor Sax.

 


Lat: 45.0618697 Long: 7.6942993

Translate

Categorie

  • discoteca

Tag

  • torino | movida | murazzi | club | locali | discoteca

1. Cenni Storici

Storicamente i Murazzi (ij Murass – in lingua piemontese) costituiscono le imponenti mura costruite nel corso del XIX Secolo (1) per proteggere Torino dalle piene del fiume Po.

Negli anni '70 del Novecento il Comune di Torino promosse alcuni interventi di riqualificazione della zona utilizzando le antiche rimesse delle barche e le arcate per ricavare locali e centri culturali.

A partire dagli anni '90 i locali dei Murazzi del Po sono diventati il palcoscenico principale dell’intrattenimento musicale torinese, ospitando i migliori dj e musicisti del panorama italiano ed internazionale.

Nel 2014, la Commissione Toponomastica comunale ha dedicato alcuni tratti dei Murazzi ai cantautori torinesi Fred Buscaglione e Gipo Farassino. La cerimonia di intitolazione si è svolta il 28 settembre 2017, alla presenza delle autorità comunali e dei familiari.

 

2. I Murazzi sul Po e la musica

"The Beach": inaugurato negli anni '90 per affermarsi con più solidità nel 2012 dopo essere stato rilevato dagli attuali proprietari Felice Marino e Paolo Romano. Il The Beach di Torino è uno dei club più caratteristici dell'area Murazzi, che negli anni ha ospitato diverse espressioni e generi musicali.

"Giancarlo"inaugurato nei primi anni Novanta era un luogo ampio ed informale dove poter ballare e ascoltare un'ampia selezione musicale, all'interno della suggestiva cornice dei Murazzi. Un luogo un po' bohémien, ritrovo dei tanti universitari che affollano Torino. Fu trampolino di lancio per importanti gruppi torinesi, primi fra tutti i Subsonica.

"Il Puddhu Bar": inaugurato nei primi anni 2000 ha rappresentato uno spazio di contro cultura ed espressione alternativa unica nel suo genere. La musica era la protagonista ed in particolare quella di genere drum and bass.

"I Magazzini sul Po": inaugurato negli anni 2000 è un luogo di incontro, divertimento e cultura. Propone concerti, dj-set, spettacoli teatrali, iniziative a fondo sociale (ad esempio, la Scuola di italiano per minori stranieri non accompagnati, lo sportello psicologico fluviale e i servizi di accoglienza e orientamento dedicati ai migranti), mostre di arti visive e aperitivi. Il Magazzino sul Po negli anni è riuscito a includere diversi generi dalla musica pop fino a rtimi più sperimentali.

 

03. Il Doctor Sax dei Murazzi

Nato negli anni 80’ il Doctor Sax era considerato da molti uno dei locali più iconici di Torino.
Sonorità reggae, rap e hip-hop caratterizzavano le serate fino alla fine degli anni '90. Con l’avvento degli anni 2000 il Doctor Sax si avvicina alla musica elettronica, sperimentando ritmi progressivi che univano la musica house alla french touch, dalla progressive all’electro post punk, dalla techno di Detroit alla minimal tedesca. Il Doctor Sax è stata una vera e propria fucina di generi e influenze musicali provenienti dall’Europa e dal mondo.

Attualmente il locale non è più attivo.

Note

1. In particolare fra lungo corso Cairoli e lungo Po Cadorna.

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino © 2022