Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Stabile residenziale, già sede della caserma delle guardie municipali della sezione di Lucento

Costruita nel 1898 dal padrone dell’osteria dall’altro lato di via Pianezza, Giovanni Ferroglio, la casa ospita dal 1899 al 1917 la caserma delle guardie municipali della sezione di Lucento.


VIA PIANEZZA 2

Costruzione: 1897 - 1898

Variazione: 1918

Categorie

  • caserma | abitazione

La casa a tre piani fuori terra in via Pianezza 2, ora stabile residenziale adibito anche a uso commerciale, è fra il 1899 e il 1917 la sede del corpo delle guardie municipali della sezione di Lucento.

Viene costruita durante il periodo di intensa attività edilizia che dà vita a borgata Ceronda, in particolare fra il 1897 e il 1898 [1], all’angolo fra il recente stradale di Pianezza (1882-84) e via Circonvallazione, poi Altacomba, ora corso Svizzera. Il lato lungo con ingresso costeggia lo stradale, mentre il lato corto guarda il muro della cinta daziaria.

Pur essendo di Giovanni Ferroglio, proprietario della trattoria Ponte Dora in via Pianezza 3 (non più esistente), dal 1899 ospita un servizio pubblico, la caserma delle guardie municipali di Lucento, prima in via Verolengo 7 presso casa Lotti [2].

Il corpo delle guardie municipali svolge mansioni miste fra Polizia Urbana e Rurale [3]. Per la sezione di Lucento si sa che è munita di cassetta sanitaria per i soccorsi urgenti, ma anche del necessario per un primo intervento in caso d’incendio [4]. Dal 1913 funziona anche come caserma dei pompieri, essendo «provvista di attrezzi per estinzione di incendi» [5].

La caserma è aperta 24 ore su 24, ha un locale riservato al servizio medico di beneficenza [6] e serve anche come mezzo specifico del Comune per ricevere i reclami «contro i pubblici servizi dipendenti dal Municipio» [7]

Nel 1918 viene trasferita alla casa del dazio della ex barriera del Martinetto [8], e da lì in poi si ipotizza che lo stabile sia adibito a uso residenziale [9].

Note

[1] Archivio Storico della Città di Torino, Progetti Edilizi, 1897, n. 179. Ad una prima lettura il documento non sembra riguardare questo edificio, essendo segnalato come relativo al civico n. 8 (sempre di proprietà di Giovanni Ferroglio), ma tre elementi ci fanno propendere per la sua identificazione con il civico n. 2: il disegno della facciata; la Planimetria generale della località. Scala 1:1000 che localizza la casa all’angolo con via Circonvallazione; nel cartellino di via Pianezza 8, maglia 462A, fronte (Archivio Edilizio di Torino, consultabile al sito www.torinofacile.it) si nota in calce che è stata cancellato il numero 2 e sostituito con il n. 8. In ultimo al 1889 risulta già costruito uno stabile al civico 8 di via Pianezza, cfr LIRIS SCHIAVI, Territorio, industria e trasformazioni sociali in borgata Ceronda tra il 1877 e il 1908, tesi di laurea magistrale, Università degli Studi di Torino, Facoltà di Lettere e Filosofia, 1996-1997, relatore Nicola Tranfaglia, p. 87

[2] Guida Marzorati Paravia, 1894, p. 175; 1898, p. 407. Per i suoi primi tre anni di vita la sezione lucentina ha sede in casa Gario, vedi Guida Marorati Paravia, 1890, p. 135; 1892, p. 159

[3] Archivio Storico della Città di Torino, Miscellanea Polizia Urbana e Rurale, 1933 n. 1 e s.d. n. 2

[4] Guida Marzorati Paravia, 1899, p. 450; 1912, p. 669

[5] Guida Marzorati Paravia, 1913, p. 299 e p. 969

[6] Guida Marzorati Paravia, 1900, p. 440

[7] Guida Marzorati Paravia, 1910, pp. 613-14

[8] Guida Paravia, 1917, p. 273; 1918, p. 260

[9] Di sicuro fra il 1924 e il 1929 vi abita Michele Germanetti, vedi Guida Marzorati Paravia, 1924/25, p. 608; 1928/29. Nei volumi successivi non è stata trovata alcuna attività a quell’indirizzo.

Fonti Archivistiche

  • Archivio Storico della Città di Torino, Progetti Edilizi, 1897, n. 179; Miscellanea Polizia Urbana e Rurale, 1933 n. 1 e s.d. n. 2

Temi correlati

Ente Responsabile

  • Comitato Parco Dora