Scheda: Oggetto - Tipo: Oggetto storico-artistico

Luci d’Artista Vanessa Safavi “Ice Cream Light”

L’opera di Vanessa Safavi fa parte delle Luci d’Artista dal 2013, è una divertita sequenza di coni gelato colorati: un simbolo dell’Italia e di un piacere semplice.

 


PIAZZA DANTE LIVIO BIANCO 2

Realizzazione: 2013
Nell’edizione di Luci d’Artista 2013/2014 è in piazza Bodoni

Data di riferimento: 2014
Nell’edizione di Luci d’Artista 2014/2015 è in piazza Statuto.

Data di riferimento: 2015
Nell’edizione di Luci d’Artista 2015/2016 non è esposta

Data di riferimento: 2016
Nell’edizione di Luci d’Artista 2016/2017 è in via Carlo Alberto, da via Po a piazza Carlo Alberto

Data di riferimento: 2017
2017 Nelle edizioni di Luci d’Artista 2017/2018 e 2018/2019 è in piazza Eugenio Montale

Data di riferimento: 2019
Nell’edizione 2019/2020 è collocata in piazza Livio Bianco

Data di riferimento: 2020
Nell’edizione 2020/2021 in piazza Livio Bianco - Circoscrizione 2

01. Ice Cream Light

L’opera che Vanessa Safavi ha creato per Luci d’Artista è una colorata e luminosa teoria di coni gelato, simbolo, secondo l’artista, dell’Italia e di un sapore semplice (https://www.youtube.com/watch?v=bkiMGrEsJlU).

02. Luci d’Artista

Luci d’Artista è una manifestazione nata nel 1998 da un progetto di illuminazione pubblica realizzata in occasione delle festività natalizie. In seguito al successo ottenuto nel 1997 con il Presepe di Emanuele Luzzati in piazza Carlo Felice, la Città di Torino ha esteso l’iniziativa a diverse piazze e vie del capoluogo subalpino. Sono stati invitati artisti italiani e stranieri per interpretare le illuminazioni non come semplici decorazioni ma come opere d'arte, dando vita a un grande evento culturale, a un percorso espositivo d’arte contemporanea che, con l’impiego della luce, coniuga arte a paesaggio urbano e favorisce l’incontro tra il grande pubblico e la creazione artistica. La rassegna è in continua evoluzione: aumenta il numero degli artisti coinvolti, cambiano le vie e le piazze che ospitano le opere per creare uno spettacolo sempre nuovo e diverso di illuminazione scenografica della città.

 

03. Vanessa Safavi (Losanna, Svizzera, 1980)

Di discendenza iraniana e svizzera, Vanessa Safavi (nata nel 1980 a Losanna, Svizzera) vive e lavora tra Berlino e la Svizzera. Nel suo lavoro, costruisce misteriosi scenari fittizi con materiali molto diversi: sabbia, silicone ma anche installazioni sonore e luminose. Le opere divengono riferimenti al vuoto, alla contemplazione ma hanno anche riferimenti autobiografici e si propongono come rifugi intimi. La sua ricerca ricorda la fragilità dei nostri corpi e la poesia che emerge da loro.

 

Temi correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino 2019