Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Giappichelli, libreria-casa editrice

Dispense e manuali pubblicati da questa Libreria con annessa tipografia hanno accompagnato la formazione di generazioni di universitari torinesi, per la sua specializzazione d’eccellenza in tutte le materie giuridiche ed economiche. Aperta nel 1921 in via Vasco angolo via Po, a questa data risalgono quasi tutti gli arredi esterni e interni in legno.


VIA VASCO FRATELLI 2

Realizzazione: 1921

Categorie

  • bottega | negozio

Tag

  • Locali storici

1. Cenni storici

La libreria-casa editrice è aperta in questa sede nel 1921 da Giuseppe Giappichelli come cartolibreria, al piano terreno dell’edificio accanto al Rettorato allora sede della Facoltà di Giurisprudenza: a questa data risalgono gli arredi esterni e interni in legno, escluso qualche pezzo più recente, realizzato nel secondo dopoguerra.

Dagli anni Trenta privilegia l’attività editoriale specializzata in pubblicazioni giuridiche, economiche e legislative, per uso professionale e di studio universitario e negli anni Settanta apre una seconda sede in via Verdi, vicino a Palazzo Nuovo.

2. Arredi esterni

La devanture a monoblocco in noce è di disegno simmetrico, con la porta a doppio battente al centro. Il battente di sinistra è fisso e ospita all’interno una vetrinetta per l’esposizione dei libri, due minuscole gioiellerie laterali completano l’insieme. Lo zoccolo in marmo verde è interrotto da una pannellatura in noce per il serramento centrale. Il portinsegna superiore, un cassonetto in lieve aggetto, contiene il rullo della serranda avvolgibile nascosto dall’insegna di vetro con lettere a foglia d’oro su fondo nero.

3. Arredi interni

Le pareti interne sono ricoperte da lineare scaffalatura in larice con ripiani per l’esposizione dei libri, in parte a modulo e in parte irregolari per adeguarsi alla geometria interna del locale. Il basamento degli scaffali ha un aggetto maggiore, chiuso da ante scorrevoli vetrate. Il bancone, a sezione rettangolare con pianta a “L”, è anch’esso ligneo. Il bel registratore di cassa in ottone a manovella, realizzato nel 1921 dalla ditta americana National, perfettamente funzionante, è attualmente conservato in deposito

Fonti Archivistiche

  • Legge Regionale 4 marzo 1995/n. 34 “Tutela e valorizzazione dei locali storici” catalogo Guarini Piemonte, presso CSI Piemonte, Paola Delpiano / Paola Ruffino, scheda n. R0305913 e Allegati

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino, 2017