Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide che ricorda l'attività della "Gina"

La lapide ricorda L'attività della "Gina", Maria Giaccone Tomasini, portinaia dello stabile di via Cibrario 68. La casa era stata sede di riunioni clandestine del Comitato di liberazione nazionale regionale piemontese.


VIA LUIGI CIBRARIO 68

Restauro: 2011
Intervento di pulitura a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Indice

Categorie

  • lapide

Tag

  • lapidi resistenza

Iscrizione

IN QUESTA CASA VIGILATI DALLA/

PATRIOTTICA FEDELTA' DELLA/

"GINA"/

(GIACCONE MARIA VED. TOMASINI)/

COSPIRATORI E PARTIGIANI, COM-/

MISSIONI E COMANDI CLANDE-/

STINI E LO STESSO C.L.N. REGIONALE/

PIEMONTESE HAN SEMPRE TROVATO/

UN FORTUNOSO ASILO, QUANDO/

IL PERICOLO PIU' INCOMBEVA, SU/

UOMINI E SEDI/

SETTEMBRE 1943 - APRILE 1945/

(A CURA DEL C.L.N. REGIONALE PIEMONTESE)

 

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • MuseoTorino