Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Casa Aurora Gruppo GFT

Rossi e Braghieri firmano la sede del Gruppo Finanziario Tessile rivisitando le fonti iconografiche della storia urbana torinese nell’incastonare nel tessuto indifferenziato della prima periferia torinese un intervento di rilievo.


CORSO GIULIO CESARE 29

Costruzione: 1984 - 1987

Categorie

  • negozio | abitazione

Tag

  • mostra contemporanea | trasform

Gli architetti milanesi Aldo Rossi (1931-1997) e Gianni Braghieri (1945) firmano il progetto per la sede del Gruppo Finanziario Tessile nell’ex periferia industriale torinese, nota come Casa Aurora. Il linguaggio utilizzato per l’edificio richiama elementi tradizionali dell’edilizia torinese, come il porticato e gli abbaini: questi e altri riferimenti sono elaborati negli schizzi preparatori di Rossi del 1984-1985, dove Casa Aurora è raffigurata su un fondale nel quale spiccano la Mole Antonelliana o il profilo dei quartieri juvarriani. Ricalcando la geometria della griglia alla base del tessuto urbano torinese, Rossi costruisce un edificio dalle facciate tripartite, scandite da un portico che regge una fascia orizzontale bucata da finestre quadrate. Al di sopra, la facciata in laterizio di sviluppa su due piani, coronata da coppie di abbaini. L’angolo è risolto con uno smusso planimetrico, sottolineato dalle due colonne di ordine gigante che reggono un architrave in acciaio verde, sovrastato da una parete cieca in muratura. Dietro, all’interno dell’edificio, si nasconde una piccola sala teatrale. L’edificio è collegato alla preesistente sede degli uffici con un ponte metallico.

Luoghi correlati

Ente Responsabile

  • Mostra Torino: storia di una città