Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Lapide dedicata a Walter Moia, Giuseppe Oliva, Vittorio Stasia

Tre partigiani della 19ª brigata Garibaldi caddero il 27 aprile 1947, nella località Barca in uno scontro con una colonna tedesca che tentava di forzare il blocco istituito al ponte sulla Stura da squadre della 19ª scese a Torino nelle giornate insurrezionali.


Lat: 45.09487000816699 Long: 7.7164446108508855

Realizzazione: Settembre 1945 - Ottobre 1946

Restauro: 2011
Intervento di pulitura a cura del Centro Conservazione e Restauro La Venaria Reale

Categorie

  • lapide

Tag

  • lapidi resistenza

Moia Walter Sante, nato a Torino il 14 agosto 1927, addetto macchine, abitante in corso Valdocco 15. Sulla lapide compare Moja.

Oliva Giuseppe, nato a Torino il 6 marzo 1911, litografo, abitante in via Pisa 11. Caduto in strada San Mauro 38.

Stasia Vittorio, nato a Torino il 1° settembre 1927, studente, abitante in via Varallo 32.

Asct, schede anagrafiche

Aisrp, Banca dati Partigianato piemontese

Gianni Dolino, Anche i boia muoiono. Diciannovesima Garibaldi tre volte brigata partigiana, Torino, Agit, 1992, pp. 88-89 (1)

Note

(1) Testo tratto da Adduci, Nicola [et al.] (a cura di), Che il silenzio non sia silenzio. Memoria civica dei caduti della Resistenza a Torino, Museo diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà - Istoreto, Torino 2015, pp. 145 - 146

Fonti Archivistiche

  • Asct, Archivio Storico della Città di Torino
  • Aisrp, Archivio dell’Istituto piemontese per la storia della resistenza e della società contemporanea

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • Istoreto
  • MuseoTorino
  • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà