Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

La Casa del Libro

Nella Galleria Subalpina tra  piazza Castello e  piazza Carlo Alberto, la libreria una volta conosciuta come “L’Ebreo” conserva tutto il fascino delle belle librerie storiche, punto di riferimento in città per trovare libri e riviste d'occasione di ogni argomento dello scibile umano.


GALLERIA SUBALPINA 24

Inaugurazione: 1926

Indice

Categorie

  • negozio

Tag

  • locali storici

Cenni storici

Le vetrine della libreria sono inserite nel ricco apparato decorativo eclettico della Galleria Subalpina, progettata e inaugurata nel 1874 dallo scultore Pietro Carrera.

L’idea del libro d’occasione viene a Ulisse Pisani, ingegnere toscano che nel 1926 apre questa babele di carte d’ogni tempo che si è perfettamente conservata fino ad oggi: antichi libri comuni e riviste d’ogni genere, umanistico, scientifico, di saggistica, di politica, di storia e letteratura per bambini, e inoltre documenti storici, stampe, autografi e cartoline antiche, cimeli e curiosità  che traboccano dagli alti scaffali alle spalle del vecchio bancone di legno all’entrata e invadono vetrine e retrobottega.

Curiosità: segno distintivo della libreria, un tucano imbalsamato che l’ingegner Pisani pose su una mensola a vigilare sulla porta d’ingresso.

Itinerari correlati

Ente Responsabile

  • museoTorino