Home \ Chiesa San Giuseppe Benedetto Cottolengo
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici monumentali

Chiesa San Giuseppe Benedetto Cottolengo

Ingresso principale alla chiesa parrocchiale di San Giuseppe Benedetto Cottolengo da corso Potenza 136/B. Fotografia Comitato Parco Dora, 2010. © MuseoTorino

La chiesa parrocchiale di San Giuseppe Benedetto Cottolengo è stata costruita nel 1936 per rispondere alle necessità di una comunità in continua crescita.


VIA ANGELO MESSEDAGLIA 21

Costruzione: 1936

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • chiesa
    • Tag
  • bombardamenti
  • La chiesa intitolata a San Giuseppe Benedetto Cottolengo viene costruita nel 1936[1] su un'area dove c’era un grande prato appartenente alla parrocchia di Lucento, in parte utilizzato dai padroni della cascina La Prevostura[2]. Il nuovo centro religioso nella borgata Lucento è realizzato per permettere una più adeguata assistenza religiosa alla popolazione in continuo aumento, ma anche per contrastare l’attiva propaganda protestante nella zona[3]. Negli anni seguenti le autorità parrocchiali lamentano con le alte cariche diocesane, pur senza successo, i gravi problemi economici di questa chiesa, in difficoltà nell’offrire spazi e attività adeguati ad una comunità in continua crescita[4]. Durante la seconda guerra mondiale la chiesa è gravemente danneggiata a causa dei bombardamenti. Nell’ambito della ricostruzione, nel 1948, si aggiunge un nuovo corpo, in modo da potere contenere tutti i fedeli; inoltre sono realizzati anche la casa della suore e l’oratorio femminile[5]. Fra il 1954 e il ‘55 il panorama  della parrocchia è arricchito da una grande varietà di gruppi di preghiera e organizzazioni cattoliche presenti in sede[6]. Nel 1958[7] si costruisce il nuovo edificio della chiesa, che assume così l’aspetto attuale, con annesse le aule utilizzate per il catechismo e il cinema lungo via Bernardino Luini.

    Note

    [1] Mutualismo, solidarietà e socializzazione nel territorio: dalle società di mutuo soccorso all’intervento dello Stato. La periferia Nord Ovest di Torino, a.a. 1988-1989, Seminario autogestito interdisciplinare, Facoltà di Magistero, Università degli Studi di Torino, scheda LUC10, p.1

    [2] Documentazione per lo studio del paesaggio urbano in borgata Lucento a Torino, tesi di laurea di Marcella Beltramo, rel. Laura Guardamagna, Politecnico di Torino, facoltà di Architettura II, a.a. 2006/2007, tav.34

    [3] scheda LUC10, in Mutualismo…(cit.), p.1

    [4] Mutualismo, solidarietà e socializzazione nel territorio: dalle società di mutuo soccorso all’intervento dello Stato. La periferia Nord Ovest di Torino, a.a. 1988-1989, Seminario autogestito interdisciplinare, Facoltà di Magistero, Università degli Studi di Torino, scheda LUC10, p.2

    [5] Documentazione per lo studio del paesaggio urbano in borgata, cit., tav.34

    [6] vedi nota 4

    [7] Mutualismo, solidarietà e socializzazione nel territorio: dalle società di mutuo soccorso all’intervento dello Stato. La periferia Nord Ovest di Torino, a.a. 1988-1989, Seminario autogestito interdisciplinare, Facoltà di Magistero, Università degli Studi di Torino, scheda LUC10, p.3

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Comitato Parco Dora