Home \ Monumento a Galileo Ferraris
Scheda: Luogo - Tipo: Monumenti, lapidi e fontane

Monumento a Galileo Ferraris

La statua di Galileo Ferraris (1847-1897), scopritore del campo magnetico rotante, fu realizzata nel 1903 da Luigi Contratti (1868-1923) e posta prima nell'aiuola sul lato sud di Palazzo Madama, poi, nel 1928 sul corso eponimo. Il basamento è ornato con una sfinge alata e una fanciulla, allegorie dell’enigma della natura e della verità della scienza.


Lat: 45.062412 Long: 7.667871

Realizzazione: 1913

  • Categorie
  • monumento
  • Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    MONUMENTO A GALILEO FERRARIS
    Corso Montevecchio, Corso Trieste, Corso Ferraris (già nell'aiuola meridionale del Palazzo Madama)

    Monumento
    Monumento di valore documentario ed ambientale, capolavoro dello scultore Contratti. Opera di Luigi Contratti, eseguita nel 1903.

    C. ISAIA, 1911, p. 39; G. MARZORATI, 1923, p. 208.
    Tavola: 48

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Archivio Storico Musei Civici, Biblioteca della Fondazione Torino Musei, Fondo Gabinio, Monumento a Galileo Ferraris, 1923
    • Fototeca