Scheda: Tema - Tipo: Architettura e urbanistica

Museo di Antichità − Parco Archeologico della Porta Palatina

Il Museo di Antichità e il Parco Archeologico rappresentano due interventi che hanno cambiato il volto di una zona a lungo rimasta in attesa di utilizzo e al centro di continui dibattiti, nel cuore della Torino romana.


Lat: 45.07541983243049 Long: 7.686010623169409

Inizio: 1982 - 1994
Museo di Antichità

Periodo di riferimento: 2003 - 2006
Parco Archeologico

Categorie

  • parco | museo

Tag

  • mostra contemporanea

Il Museo di Antichità e il parco archeologico della Porta Palatina sono tra gli interventi principali di una strategia promossa fin dagli anni Ottanta del secolo scorso dal Ministero per i beni Culturali in sinergia con l’amministrazione cittadina per la riqualificazione dell’area romana da inserire in un nuovo sistema museale che dalla Porta Palatina e dal teatro romano, collegato al Museo di Antichità, si snoda fino al Museo Egizio, attraverso i musei statali del Polo Reale, il Museo Diocesano allestito nella chiesa inferiore del Duomo e il Museo Civico d'Arte Antica - Palazzo Madama.

Il museo archeologico, progettato dagli architetti torinesi Gabetti & Isola, Guido Drocco ed Enrico Moncalvo, ha un percorso di visita che collega i sotterranei della Manica Nuova di Palazzo Reale alle sue serre, in corso Regina Margherita, mediante un padiglione ipogeo di cui emergono solamente i lucernari nei Giardini Reali inferiori annessi al museo.

Dodici anni dopo l’inaugurazione del padiglione dedicato alle scoperte piemontesi, si concludono i lavori del vicino Parco archeologico della Porta Palatina, realizzato su un’area a lungo dimenticata. Il progetto di Giovanni Durbiano, Luca Reinerio, Aimaro Isola ed Egidio Cupolillo disegna un parco che sfrutta il dislivello di circa 4 m tra piazza San Giovanni e corso Regina Margherita, creando un unico piano che da piazza S. Giovanni si estende oltre le mura romane innalzandosi a formare un bastione ispirato alle fortificazioni seicentesche, demolite a partire dall’epoca napoleonica. Gli spazi ricavati al di sotto del nuovo "bastione" sono stati progettati per la rimessa delle strutture mobili del mercato di Porta Palazzo.

Luoghi correlati

Soggetti correlati

Temi correlati

Ente Responsabile

  • Mostra Torino: storia di una città