Home \ Casa delle Donne
Scheda: Soggetto - Tipo: Ente

Casa delle Donne

La Casa delle Donne nasce nel marzo 1979 con l'occupazione dell'ex manicomio femminile di via Giulio. Dopo un anno di occupazione la Casa delle Donne ottiene in affitto i locali nel Palazzo dell'Antico Macello di Po, in via Vanchiglia 3, dove ha sede tutt'oggi.


VIA VANCHIGLIA 3 bis

Nascita: 1979

  • Indice
  • Categorie
  • associazione studentesca
  • archivio
    • Tag
  • archivi
  • 01. La Casa delle Donne

    La vita della Casa delle Donne è iniziata nel marzo 1979, con l'occupazione da parte del Movimento delle donne di Torino dell'ex manicomio femminile che sorgeva in via Giulio. Sul comune obiettivo di dar vita ad una Casa delle Donne si incontrarono i diversi filoni presenti nel movimento torinese. Occupare un ex manicomio femminile, emblematica realtà di segregazione e sofferenza per molte donne, e trasformarlo in luogo di liberazione, esprimeva simbolicamente quel desiderio e bisogno di cambiamento così profondamente sentiti. Dopo un anno di occupazione e una trattativa con il Comune di Torino, venne ottenuto in affitto un appartamento nel Palazzo dell'Antico Macello di Po in via Vanchiglia 3, dove ha sede tutt'oggi.

    Dal 1979 la Casa ha rappresentato un riferimento politico fondamentale del movimento delle donne, ne ha rispecchiato le vicende continuando, nel tempo, a essere un luogo nel quale donne appartenenti a esperienze politiche e associative diverse si incontrano per intraprendere iniziative su comuni obiettivi. La Casa vive attraverso i gruppi e le associazioni che ne fanno parte, che sono indipendenti tra loro, ma legati dall'interesse comune a un agire politico e culturale autonomo delle donne, nella tradizione del separatismo. Dall'ottobre del 2005 è diventata un'associazione di promozione sociale. Dal 2017 fa parte della Federazione Làadan. Centro Culturale e sociale delle donne insieme all'Archivio delle donne in Piemonte e al Centro studi e documentazione pensiero femminile.

    Per la storia della Casa delle Donne si veda: http://www.casadelledonnetorino.it/index.php/chi-siamo-casa/storia-casa .

    02. Archivi

    La conservazione di archivi del femminismo alla Casa delle Donne è dovuta alla presenza dell' Associazione Piera Zumaglino, che qui ha sede dal 1997 e che è nata con la finalità prioritaria di conservare e valorizzare i documenti prodotti e/o raccolti da donne impegnate nel femminismo.

    La Casa delle Donne conserva anche documenti legati all’attività di alcune associazioni storiche del femminismo torinese quali il Centro per la salute delle donne “Simonetta Tosi”, l’associazione “Le Masche” e l’archivio dell’ Associazione Produrre & Riprodurre – Centro di documentazione, ricerca  comunicazione tra donne.

    Associazione Piera Zumaglino. Archivio storico del Movimento femminista di Torino. Biblioteca Women’s Studies

    L'Associazione Piera Zumaglino è nata nel 1995 con l'obiettivo di raccogliere l'eredità culturale e materiale di Piera Zumaglino, promuovendo la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio documentario da lei raccolto sul movimento delle donne a Torino e accrescendone la consistenza mediante l'acquisizione di documentazione raccolta da altre donne o gruppi. I fondi principali sono il Fondo Piera Zumaglino e il Fondo Alessandra Mecozzi, inoltre sono stati donati il fondo Jessica Ferrero e Caterina Ronco, il fondo Carla Ortona e il fondo Lella Balestra.

    Il Fondo Piera Zumaglino (Cortemilia, CN 1942 - Torino 1994) è articolato in tre sezioni: "Dossier originali" che comprende la documentazione sui femminismi torinesi ed è stata utilizzata per la ricostruzione storica pubblicata postuma nel saggio Piera Zumaglino, Femminismi a Torino, Franco Angeli, Milano, 1996; "Documentazione riordinata" che raccoglie i materiali relativi agli studi, agli ambiti di attività e alle relazioni con gruppi e collettivi femministi; "Periodici" che contiene la raccolta di pubblicazioni nazionali e internazionali.

    Si veda : http://www.casadelledonnetorino.it/index.php/archivi-femminismo/fondo-zumaglino

    Il Fondo Alessandra Mecozzi (Roma, 1945) è stato donato nella primavera del 2003, è articolato in tre serie: "I tematica" che raccoglie documentazione su convegni, politica internazionale, viaggi di studio e formazione con allegato materiale audiovisivo; "II cronologia" che raccoglie documentazione di carattere personale dal 1974 al 1999; "III Periodici e monografie" dal 1966 al 1999.

    Si veda: http://www.casadelledonnetorino.it/index.php/archivi-femminismo/fondo-mecozzi

     

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Associazione Piera Zumaglino. Archivio storico del Movimento femminista di Torino

    Temi correlati

    • Ente Responsabile
    • MuseoTorino