Home \ Villa Salviati, già Vigna il Bontan
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Villa Salviati, già Vigna il Bontan

STRADA DI VALPIANA 75
  • Categorie
  • villa
  • Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    VILLA SALVIATI, GIÀ VIGNA IL BONTAN
    Strada Valpiana 75

    Vigna.
    Edificio di valore ambientale e documentario; concorre per elementi formali e rapporto cellula-sito alla qualità ambientale della strada Valpiana e del suo versante solivo.
    La vigna nella Carta topografica della Caccia [1762], si presenta con struttura planimetrica, ad «L», defilata rispetto alla strada e priva di cappella. Il Grossi la descrive con «casino, e cappella riedificati sul buon gusto dal sig. Giambattista Serratrice». Nell'atto di vendita di una vigna di Clara Buontempo moglie dell'arch. Giuseppe Viana è riportata la seguente descrizione «con fabbrica, stalla, tinaggio caso da terra, forni, ajra, pozzo d'acqua viva, giardino o sia orto avanti a essa». L'analisi dei confinanti stabilisce che si tratta del «Bontan». Il documento non cita la cappella. Sugli abbaini della casa è conservata la data 1787. La cappella in fregio alla strada è stata costruita quindi forse dallo stesso Viana. L'edificio civile conserva la sua immagine tardo-settecentesca. Attualmente sono in atto lavori di restauro.

    Carta topografica della Caccia [1762]; A. GROSSI, 1791. p. 25; PLAN GEOMÉTRIQUE [...]. 1805; [Catasto RABBINI], 1866. fol. XXIV; E. GRIBAUDI ROSSI. 1975, pp. 234-235.
    Tavola: 51

    • Bibliografia