Home \ Auditorium Rai Arturo Toscanini, già Teatro Vittorio Emanuele II
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Auditorium Rai Arturo Toscanini, già Teatro Vittorio Emanuele II

Costruito nel 1856 come Regio Ippodromo Vittorio Emanuele II, "circo stabile" di proprietà della corona,  e destinato all'arte equestre. Dal 1872 viene riservato prevalentemente all'attività concertistica.  Ha poi  subito nel corso degli anni numerosi interventi di restauro e ampliamento fino ad assumere l'attuale conformazione. Acquistato dalla RAI nel secondo dopoguerra, ospita dal 1952 i concerti dell'Orchestra Sinfonica di Torino della RAI, sostituita, nel 1994, dall'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI.


VIA GIOACHINO ROSSINI 15

Costruzione: 1856
costruito come Regio Ippodromo Vittorio Emanuele II, poi Teatro Vittorio

  • Indice
  • Categorie
  • bombardamento
  • teatro
  • auditorium
    • Tag
  • bombardamenti
  • 1. Bombardamenti

    L'isolato compreso tra via Rossini e il giardino reale fu interessato da bombardamenti durante il secondo conflitto mondiale. L'edificio di civile abitazione in via Rossini 11 risultava illeso, mentre il teatro Vittorio Emanuele, di tre piani fuori terra, risultava lievemente danneggiato.

    2. Cronologia

    1856, costruito come Regio Ippodromo Vittorio Emanuele II, poi Teatro Vittorio

    1901, restauro e riallestimento ad opera dell'ingenger Antonio Vandone

    1926, restauro e ammodernamento

    1952, acquistato dalla RAI, nuovi lavori di restauro e ampliamento; inaugurazione dell'Auditorium RAI

    1994, ospita i concerti dell'Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI

    2007, intitolazione ad Arturo Toscanini

    Note

    Da Politecnico di Torino Dipartimento Casa-Città, Beni culturali ambientali nel Comune di Torino, Società degli Ingegneri e degli Architetti in Torino, Torino 1984:
    AUDITORIUM RAI, GIÀ TEATRO VITTORIO EMANUELE
    Via Rossini, 15

    Auditorium.
    Edificio di valore documentario, significativa architettura per lo spettacolo nelle linee di sviluppo dell'architettura postbellica. Di particolare pregio storico-artistico è l'architettura dell'interno della sala.
    Realizzato nel 1952 come trasformazione del vecchio teatro Vittorio Emanuele, già circo equestre presente dal 1856, con discutibile stravolgimento dell'inserimento urbanistico. Progetto di Aldo Morbelli e altri (nuovo corpo ingresso e uffici, esterni) e di Carlo Mollino (sala).

    Werk Bauen+ Wohnen, 1980, n. 11; L. TAMBURINI, s.d., pp. 169-203.
    Tavola: 42/41

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • ASCT Fondo danni di guerra, inv. 71, cart. 2, fasc. 8, n.ord. 2
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Urban Center Metropolitano
    • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà