Home \ Michele Mossotto (Chieri, Torino, 1870 - Torino, 1929)
Scheda: Soggetto - Tipo: Persona

Michele Mossotto (Chieri, Torino, 1870 - Torino, 1929)

Mons. Michele Mossotto è stato parroco, responsabile dell'edificazione di tre chiese nell’Oltredora, nei borghi Regio Parco e Barriera di Milano.


Nascita: 1846

Date note sulla vita: 1870
Ordinato sacerdote

Date note sulla vita: 1889
Inaugurazione chiesa di San Gaetano

Date note sulla vita: 1901
Inaugurazione chiesa di Nostra Signora della Pace

Morte: 1929

Date note sulla vita: 1929
Inaugurazione chiesa di Maria Santissima Speranza Nostra

  • Indice
  • Categorie
  • ecclesiastico
  • Mons. Michele Mossotto nasce a Chieri il 5 dicembre 1846 da Carlo e da Giovanna Ajme. Il padre, mastro muratore e impresario edile, trasmette al figlio la passione per l’arte muraria, la madre ne cura l’educazione religiosa e morale. Michele abbraccia la vocazione religiosa e diventa sacerdote il 25 luglio 1870. Svolge i suoi primi incarichi come insegnante a Pino Torinese e come vice parroco a Santa Giulia. La svolta nella sua vita avviene quando per risparmiare denaro è incaricato di erigere il campanile della chiesa di Lucento e subito dopo di sopraelevare di un piano il Seminario di Chieri. Diviene il “capomastro” del Cardinale Alimonda che lo invia nel 1885 a Regio Parco come rettore della cappella della Manifattura Tabacchi con l’incarico di erigere una nuova chiesa nella zona. La chiesa, disegnata dagli architetti Fernando Scarampi di Villanova e Lorenzo Rivetti e intitolata a San Gaetano da Thiene in onore dell’Arcivescovo, viene consacrata il 6 agosto 1889: Don Mossotto ne diventa il primo parroco. In quegli anni cresce la popolazione del vicino borgo di Barriera di Milano e don Mossotto interviene per costruirvi prima una cappella (1892) e poi la grande chiesa dedicata a Maria Regina della Pace (1897-1901), della quale ha probabilmente steso anche il progetto. La chiesa viene consacrata nel giugno del 1901 dal cardinale Agostino Richelmy e la parrocchia canonicamente eretta come Nostra Signora della Pace con Mossotto primo parroco. Don Michele, ormai noto in tutta Torino come il “prete-muratore” in quanto lavorava normalmente nei suoi cantieri, detto anche familiarmente dal popolo “don drugia” per lo stato delle sue vesti sporche di tabacco e di calce. A partire dal 1922 intraprende la costruzione di un’altra chiesa in Barriera di Milano su un terreno acquistato nelle vicinanze della cascina Marchesa. Muore il 28 febbraio 1929, non riesce a portare completamente a termine il suo compito. La chiesa verrà eretta a parrocchia e consacrata il 1 novembre 1929, con dedica a Maria Santissima Speranza Nostra. Una grande folla partecipò ai suoi funerali. Tra le sue carte si trovò il progetto per la costruzione di una nuova chiesa parrocchiale dedicata a Santa Caterina da Siena da erigersi nella zona dove poi sorgerà l’istituto Rebaudengo. Il 13 maggio 1962, terminati i lavori di ricostruzione della chiesa della Pace danneggiata gravemente dalla guerra, le spoglie mortali di Mons. Michele Mossotto furono trasferite dal cimitero di Torino e tumulate nella parete dell’abside dell’altare di San Giuseppe.

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca
    • Ente Responsabile
    • Officina della Memoria