Scheda: Luogo - Tipo: Edifici

Nido d'infanzia Tesoriera

L'asilo nido comunale Tesoriera si raggiunge dall'ingresso di via Asinari di Bernezzo 23, che dà accesso al parco della Tesoriera. L'asilo, negli anni Quaranta del Novecento, era un edificio adibito a signorile abitazione, con accesso anche da via Borgosesia.


VIA VITTORIO ASINARI DI BERNEZZO 23

Costruzione: XVIII Sec. (1700-1799)

Bombardamento: 20 Novembre 1942

Bombardamento: 13 Luglio 1943

Variazione: 2011
Occupazione

Restauro: 2012
Sgombero e ristrutturazione

Indice

Categorie

  • bombardamento | asilo | abitazione | villa

Tag

  • bombardamenti

Bombardamenti

L'asilo nido comunale Tesoriera si raggiunge dall'ingresso di via Asinari di Bernezzo 23, che dà accesso al parco della Tesoriera. L'asilo, negli anni Quaranta del Novecento, era un edificio adibito a signorile abitazione, con accesso anche da via Borgosesia - forse l'attuale civico 49 - e costituito da un unico appartamento di 48 stanze. Soffio di bomba dirompente e bomba incendiaria (20 novembre 1942) e soffia di bomba dirompente (13 luglio 1943) causarono il sinistramento di 31 locali, il distacco del tetto, il crollo di volte e muricci e lo schiantamento delle chiassilerie. Nel giugno 1945 si constatava come fossero state già eseguite alcune opere di ripristino.

Al civico 21A di via Asinari di Bernezzo, invece, dove fino al principio degli anni Duemila era l'accesso alla sede centrale del liceo scientifico Carlo Cattaneo, prefabbricato con palestra annessa poi demolito, ora è un campo da bocce cui si accede da un cancello che si apre di fianco a un casotto coevo al complesso della Tesoriera. Tale fabbricato fu occupato nel giugno 2011 e poi ancora nell'aprile 2012 da un gruppo di anarchici e fu denominato, per questo tempo, "No way squat". Sgomberato il 12 giugno 2012 e ristrutturato, oggi ospita la sede del Gruppo Bocciofilo Don Michele Plassa. Il casotto di due piani fuori terra, che negli anni Quaranta del Novecento era adibito a civile abitazione e ospitava un appartamento di 5 stanze, non fu toccato dei bombardamenti.

Fonti Archivistiche

  • ASCT, Fondo danni di guerra, inv. 1350 cart. 27 fasc. 41 nn. ord. 7-8

Luoghi correlati

Ente Responsabile

  • Museo Diffuso della Resistenza della Deportazione della Guerra dei Diritti e della Libertà