MuseoTorino
Home \ In evidenza \ Dalla Resistenza alla Liberazione: 25 aprile sempre!

Vincenzo Modica "Petralia" porta la bandiera tricolore in piazza Vittorio Veneto durante la manifestazione del 6 maggio 1945. Archivio Istoreto. © Istoreto

Dalla Resistenza alla Liberazione: 25 aprile sempre!

“Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione”.

 

Piero Calamandrei (Firenze, 1889-1965)


  • Scelte per voi

Ex Casa Littoria (ora Palazzo Campana, sede universitaria)

Il palazzo è oggi la sede del Dipartimento di Matematica "Giuseppe Peano". L'edificio, già casa littoria, deve il nome "Campana" al partigiano Felice Cordero di Pamparato detto “Campana”, al comando del gruppo che occupò l’edificio nell’aprile 1945.

Caserma Dogali poi Alessandro La Marmora

La caserma La Marmora è impressa nella memoria cittadina non tanto per le sue originali funzioni di edificio a uso militare, quanto per la più triste riconversione dopo l’8 settembre 1943 a luogo di detenzione e tortura dei sospetti oppositori al regime.

Sacrario del Pian del Lot

Postazione antiaerea tedesca durante la seconda Guerra Mondiale, il Pian del Lot è il luogo dell’eccidio di 27 giovani compiuto per rappresaglia dai nazisti il 2 aprile 1944.

Ex Conceria Fiorio

L'edificio sede della conceria di Domenico Fiorio fu uno dei centri più importanti dell’attività clandestina del CLN piemontese. Dal 2004 ospita la fondazione Piazza dei Mestieri.

Sacrario del Martinetto

Già poligono di tiro, dopo l’8 settembre 1943 è scelto dalla Repubblica Sociale Italiana come luogo per le esecuzioni delle sentenze capitali. Oltre 60 tra partigiani e resistenti vi trovano la morte.

Valdo Fusi (Pavia 1911 - Isola d'Asti, Asti 1975)

Avvocato penalista. Nel 1944 fu tra i componenti del CLN. Consigliere comunale e provinciale, deputato alla Costituente; Torino, Pavia e Cuneo gli conferirono la cittadinanza onoraria.

ANCR Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza

L'Archivio Nazionale Cinematografico della Resistenza è stato costituito nel 1966 per iniziativa, fra gli altri, di Ferruccio Parri e dell'allora sindaco di Torino Giuseppe Grosso.

Vera Arduino (Torino, 1926-1945)

Operaia e attivista politica, partecipa alla Resistenza come staffetta; muore trucidata dai fascisti. Alla memoria di Gaspare, Vera e Libera Arduino è stata intitolata una via già denominata "Via re Arduino".

Domenico Luciano (Torino 1933 - Givoletto, Torino, 1945)

Allievo della scuola Emanuele Filiberto duca d'Aosta, staffetta partigiana. Circondato, con altri compagni feriti e disarmati in un cascinale a Givoletto, fu ucciso mentre chiedeva la resa per i compagni.

Celeste Negarville (Avigliana, Torino, 1905 - Roma 1959)

Uomo politico, uno dei maggiori esponenti del PCI, sindaco di Torino dal 1946 al 1948. Sottosegretario agli Affari Esteri nel ministero Parri e De Gasperi. Senatore dal 1948.

Leopoldo Lanfranco (Torino, 1905-1945)

Militante comunista e figura di spicco dell’antifascismo torinese, è tra gli organizzatori degli scioperi degli operai torinesi nel marzo 1943. Dopo l’8 settembre aderisce alla Resistenza operando con la Brigata Garibaldi nella zona di Barge.

Alessandro Galante Garrone (Vercelli, 1909 - Torino, 2003)

Alessandro Galante Garrone, magistrato e storico, fra i fondatori del Partito d'Azione.

Franco Antonicelli (Voghera, Pavia 1902 - Torino 1974)

Franco Antonicelli, poeta, politico, saggista, prese parte alla Resistenza nella capitale e fece parte del CLN regionale piemontese.

Museo Diffuso della Resistenza, della Deportazione, della Guerra, dei Diritti e della Libertà

Il Museo, che ha sede presso i Quartieri Militari, offre un allestimento multimediale e interattivo dedicato all’interpretazione della Seconda Guerra Mondiale e delle sue conseguenze. Alcuni spazi al secondo piano ospitano mostre temporanee, incontri e proiezioni su temi storici e di attualità.

ANPI Associazione Nazionale Partigiani d'Italia

L'ANPI è un Ente morale che opera, a livello nazionale e locale, per la memoria e il costante riconoscimento dei valori dell'antifascismo e della Resistenza e per la diffusione della conoscenza, la difesa e l'attuazione dei principi espressi dalla Costituzione.

Medaglia d'oro al valor militare

Il 29 maggio 1959, alla città di Torino viene conferita la medaglia d'oro al valor militare riconoscendone l'alto sacrificio nella Resistenza e nella lotta di Liberazione dal nazifascismo.

70° della Liberazione

Si apre con la parola d’ordine da tempo concordata «Aldo dice 26x1» il telegramma con cui il 24 aprile il Comando militare regionale piemontese impartisce a tutti i comandi di Zona l’ordine di applicare il Piano E 27 (emergenza 27), a partire dall’1 del 26 aprile: è l’insurrezione! La ricorrenza del settantesimo anniversario della Liberazione ha impegnato le istituzioni e la società intera in celebrazioni, studi e manifestazioni per ricordare i valori fondanti della nostra Democrazia, maturati nell’Antifascismo e nella Resistenza e consegnati alla Carta costituzionale.  

  • Suggerimenti di lettura

  • Sitografia

  • con il sotegno della
    Compagnia di San Paolo
  • partner
    Iren eni gtt
  • technical partner
    topix
  • social network
    Scopri MuseoTorino su Twitter Scopri MuseoTorino su Facebook
Vai al sito della città di Torino