Home \ Armeria Reale: il museo
Scheda: Luogo - Tipo: Edifici monumentali

Armeria Reale: il museo

Nella galleria del Beaumont la spettacolare parata di cavalli sormontati da armature assieme alla preziosa collezione d’armi fu realizzata, sotto la direzione del conte Vittorio Seyssel d’Aix, per volontà di re Carlo Alberto a partire dal 1837.

 


PIAZZETTA REALE 1

Inaugurazione: 1837

  • Indice
  • Categorie
  • risorgimento
  • museo
  • palazzo
    • Tag
  • mostra contemporanea
  • mostra risorgimento
  • Mentre nel 1832, sotto la direzione di Roberto d’Azeglio (1790-1862) si realizzava nelle sale di Palazzo Madama la Regia pinacoteca, nucleo fondante dell’odierna Galleria Sabauda, Carlo Alberto (1798-1849) pensava di realizzare, a completamento del suo progetto culturale, anche un’armeria. Dell’impresa venne ancora incaricato d’Azeglio, che nel corso del 1833 si diede a raccogliere le disperse collezioni presso gli arsenali di Torino e Genova. Fu però il capitano di artiglieria Vittorio Seyssel d’Aix (1804-1856) a imprimere un’accelerazione all’iniziativa con l’acquisizione della ricca raccolta di armi antiche dello scenografo milanese Alessandro Sanquirico (1777-1849). Fino al 1836 il Seyssel fu impegnato a viaggiare in mezza Europa alla ricerca di pezzi che potessero arricchire la collezione sabauda, specialmente a Parigi presso il gioielliere Louis Lacroix e l’armaiolo Henri La Page. Poi, nella primavera del 1837 l’armeria venne finalmente allestita nella grande galleria del Beaumont di Palazzo Reale lasciata libera dal trasferimento della quadreria. L’apertura al pubblico non impedì che la collezione aumentasse, anzi: nel 1839 si ebbe l’acquisizione più importante, ovvero la raccolta bresciana dei Martinengo della Fabbrica. Tra il 1840-42, per le armi moderne, l’ambiente venne ingrandito con l’allestimento di Palagio Palagi (1775-1860) della cosiddetta Rotonda. Intanto nel locale di collegamento tra la galleria e il gabinetto cinese juvarriano aveva trovato posto il medagliere ordinato dall’erudito Domenico Promis (1804-1874).

     

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fonti Archivistiche
    • Armeria Reale di Torino, Fondo grafica
    • Fototeca

    Soggetti correlati

    Luoghi correlati

    Itinerari correlati

    • Ente Responsabile
    • Mostra Torino: storia di una città