Home \ Circoscrizione 1 Centro - Crocetta
Scheda: Tema - Tipo: Amministrazione pubblica

Circoscrizione 1 Centro - Crocetta

La prima Circoscrizione nasce dall’unione del Quartiere 1 (Centro) con il Quartiere 2 (Crocetta). Quello che oggi viene definito “Centro Storico”  è il nucleo primitivo del tracciato urbano, la Città delle origini. La Crocetta, territorio extra muros, inizia ad essere edificata nel Seicento, ma solo nell’ultimo secolo assume le caratteristiche residenziali che attualmente la contraddistinguono.


Inizio: 1983

  • Indice
  • Categorie
  • quartiere
  • 1. La Circoscrizione

    L'area delle Circoscrizione è compresa tra corso Regina Margherita, corso San Maurizio,  lungo Po Cadorna, lungo Po Diaz, corso Cairoli, corso Vittorio Emanuele II, via Nizza, ferrovia Torino – Genova, corso Bramante, corso Lepanto, corso Monte Lungo, corso IV novembre,  corso Mediterraneo, corso Castelfidardo, corso Inghilterra, corso Principe Oddone

     

    2. Il Centro

    Il quartiere centro racchiude in sé una città intera: fino al primo ampliamento risalente al XVI secolo corrisponde addirittura pienamente con Torino. La storia della Città inizia con la popolazione di origine ligure dei Taurini che si installarono nel periodo neolitico nell’area che corrisponde alla Torino attuale. Successivamente città romana Augusta Taurinorum, il cui territorio corrispondeva all’attuale Centro Storico, non ebbe un significativo sviluppo urbanistico nei secoli successivi. Dalla seconda metà del Cinquecento si avvia un lungo processo di ampliamento e trasformazione: la fisionomia del centro muta grazie alla volontà dei Savoia di conferire alla città un aspetto palesemente monumentale, tale da rispecchiare la funzione di capitale, prima del ducato sabaudo e in seguito capitale dell’Italia post-unitaria.

    A partire dal 1673 nuovi interventi riguardarono un ampliamento verso il Po, progettato da Amedeo di Castellamonte.

    Con l’arrivo in città di Filippo Juvarra (1729) si avviò una intensa attività di riqualificazione urbanistica: furono demoliti i vecchi edifici medioevali per fare posto a una edilizia moderna, costituita da edifici destinati a un uso residenziale.

    3. La Crocetta

    Le prime notizie relative alla contrada che diventerà la Crocetta ci riportano alla costruzione della chiesa dedicata a Nostra Signora delle Grazie, così chiamata in riferimento alla croce rossa e azzurra che fregiava l’abito dei Padri trinitari. Lo sviluppo successivo del quartiere ha primariamente una natura militare: si abbattono le mura della città e in questo settore si impiantano le “piazze d’armi”. Sul finire del XIX secolo il reticolo urbano viene ampliato in modo consistente seguendo l’asse della ferrovia per Genova e lungo la strada di Nizza. Liberata dalla servitù militare la zona compresa tra corso Galileo Ferraris, corso Duca d’Abruzzi e corso Einaudi, il quartiere diventa una delle residenze preferite della media e alta borghesia torinese e vengono costruiti il Politecnico e la Galleria d’Arte Moderna.

    Note

    1. Dati rilevati da Circoscrizione I: Centro, Crocetta, Città di Torino, Torino 2000

    • Bibliografia
    • Sitografia
    • Fototeca

    Luoghi correlati

    Temi correlati

    • Ente Responsabile
    • Circoscrizione 1 Centro - Crocetta